SCOPRIRE L'UOMO SCAVANDO DENTRO SE STESSI - QUESTO A MIO AVVISO E' IL FINE DI TUTTO - E' INDUBBIAMENTE LA PIU' STIMOLANTE DELLE AVVENTURE - Walter Bonatti

giovedì 14 ottobre 2010

APPENNINO TOSCO EMILIANO AL RIF.BARGETANA


Un trekking di due giorni nell'Appennino Tosco Emiliano, una facile "sgroppata" tra boschi e vallate, in cresta sul confine tra Toscana ed Emilia, con brughiere di mirtillo che ci confortavano durante il "viaggio".
I boschi in questo periodo si tingono dei colori caldi della tavolozza, e si riempiono di profumi di sottobosco carico di funghi ed altre piante.
I crinali che salendo verso la cresta del monte ti distendono la vista e rendono piu' gradevole l'escursione con il tipico venticello di cresta che rinfresca la "fatica".
Bellissimo il camminare in quota, e l'attraversamento di faggete con forme ed intrecci straordinari di radici,tronchi e rami, tanto che a volte si fa fatica a capire dove sta l'alto ed il basso..........
Il nostro trekking inizia al Passo della Pradarena (mt.1575) imboccando il sentiero carrabile che sale a tornanti sul fianco del Monte Asinara aggirandolo poi in quota sul lato sud, proseguendo si discende  fino al Passo della Comunella (mt.1599).
Dal Passo della Comunella si prosegue attraversando la localita' della Paludetta (mt.1689), e attraversando sempre in quota il versante sud del  Monte Sillano, qui si percorre il sentiero 00 che risalendo il versante sud-est oltrepassa la sorgente il Monte (mt.1721) e sale alla cresta del Monte Soraggio (mt.1680).
Alla localita' Le Porraie con l'omonimo monte la si oltrepassa e si scende  al Passo del Romecchio (mt.1680) dove si trova anche l'Oratorio di S.Bartolomeo.
Proseguendo per il sentiero n.633 si giunge al Rifugio Bargetana (mt.1740) che si trova sul percorso della GEA (Grande Escursione Appenninica), vicino al Rifugio si puo' visitare con una breve passeggiata il Lago Bargetana, incastonato in un circo roccioso di origine glaciale.
Dopo una gradevole notte al rifugio, il nostro ritorno si svolge sull'altro versante percorrendo il Sentiero Glenda (creato in nome della ragazza che gestiva il Rifugio e che e' scomparsa in un tragico incidente, la sua opera ed il suo amore per quei luoghi sono ancora presenti e portati avanti da familiari ed amici).
E l'escursione di ritorno prosegue per la comoda strada forestale e sentieri che attraversando le faggete ci conducono alla nostra meta che e' il paese di Ligonchio.
Una facile escursione lunga ma rilassante, in luoghi regno del cervo, del capriolo, del cinghiale, della volpe e del lupo.
Sicuramente da ripetere!

2 commenti:

  1. Se ritorni farmelo sapere, ci incontreremo.Se volete posso indicarvi itinerari, rifugi ed altro, ho passato anni i fine settimana a girovagare nell'appennino settentrionale e le Apuane.

    RispondiElimina
  2. Grazie di cuore, sicuramente ci ritornero'.
    Un caro saluto

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

.....

Free counters!

Disclaimer

Il solo fatto di accedere alle pagine comporta la completa accettazione dei termini e convenzioni d'uso qui sotto specificati.
Se non si concorda con quanto espressamente descritto, si prega di interrompere l'accesso.
I contenuti del blog sono protetti dalla normativa vigente sui diritti d'autore.
Ogni riproduzione, anche parziale dei testi e delle immagini è vietata, salvo autorizzazione.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicita', pertanto, non puo' considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001 , alcune immagini, filmati, articoli, citazioni inserite in questo blog possono essere tratte da internet e da altre fonti esterne, qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a giotto.geo@gmail.com e saranno immediatamente rimosse.
Le attività dell'alpinismo, arrampicata ed escursionismo sono pericolose se effettuate senza preparazione fisica, teorica e senza la adeguata attrezzatura, possono quindi creare danni a se stessi ed alle persone che condividono e sono coinvolte nell'attività.
Chi volesse percorrere gli itinerari descritti è tenuto ad assumere le rituali informazioni necessarie per la sicurezza in loco o presso associazioni escursionistiche della zona, nonchè dotarsi di aggiornata carta topografica e della attrezzatura adatta.Per la difficolta' che presentano le escursioni vi invitiamo a farvi guidare solo ed esclusivamente da Guide esperte ed ufficialmente autorizzate dalle organizzazioni preposte alla certificazione delle stesse.
Le tracce gps pubblicate sono da considerarsi indicative ed una semplice informazione di sviluppo del percorso, un utilizzo improprio delle stesse può risultare fuorviante ai fini dello sviluppo in sicurezza del percorso.
Declino inoltre ogni responsabilita' per gli eventuali errori, inesattezze ed indicazioni riportati nel blog e per gli eventuali danni ed incidenti da essi derivanti.
Si declina ogni responsabilità per i contenuti di eventuali siti raggiungibili attraverso collegamenti (link) presenti all'interno del presente blog. Essi sono inseriti al solo scopo di fornire un servizio più completo in termini di informazioni. Il loro utilizzo è effettuato d'iniziativa propria del singolo visitatore.
Nessuna informazione personale è automaticamente raccolta sui visitatori del blog, si informa che possono essere automaticamente acquisite informazioni sulle modalità di connessione dei visitatori al fine di fornire
una ottimale visualizzazione del blog.
Esse sono : informazione sul tipo di browser utilizzato, il tipo di sistema operativo e il nome dell'internet service provider del visitatore, quantita' di visite e relative statistiche, solo ed esclusivamente in forma generale e non individuale.