SCOPRIRE L'UOMO SCAVANDO DENTRO SE STESSI - QUESTO A MIO AVVISO E' IL FINE DI TUTTO - E' INDUBBIAMENTE LA PIU' STIMOLANTE DELLE AVVENTURE - Walter Bonatti

martedì 7 agosto 2012

IL BAFFELAN

Come sempre i sentieri delle montagne Recoaresi si rivelano selvaggi ed anche impegnativi.
Per la loro asprezza a volte mettono alla prova il bagaglio tecnico e l'allenamento di chi li percorre, me compreso.
Questa volta abbiamo percorso un sentiero conosciuto più dagli alpinisti che dagli escursionisti.
Il percorso lo abbiamo effettuato in senso orario, partendo dal Rifugio Campogrosso raggiungibile da Recoaro dove si può parcheggiare, si sale verso la Sisilla, che è la parete rocciosa che gli sta di fronte.
Si aggira a sinistra la Sisilla e si percorre il sentiero CAI 170, in direzione del passo del Baffelan sentiero CAI 177, in breve il sentiero sale guadagnando rapidamente quota tenendo sempre sulla sinistra le pareti rocciose della Cima delle Ofre.
Raggiunto il Passo del Baffelan a mt. 1660 si scende percorrendo la parte più impegnativa ed esposta del percorso, giù per il Boale del Baffelan.
Scendendo bisogna fare attenzione perchè ci si cala in un canalone ghiaioso tra alte pareti rocciose, dove c'è il notevole pericolo di scariche di sassi soprattutto dopo una pioggia o durante il disgelo.
La discesa appunto per la sua pericolosità non è assolutamente da sottovalutare.
In fondo al "boale" c'è un salto di una decina di metri da scendere tramite una grossa catena, quello è il punto più difficile del percorso perchè richiede un pò di tecnica di arrampicata.
Si scende poi fino al Passo delle Gane e si aggira la Sisilla sempre in senso orario fino a giungere al Passo di Campogrosso.
Breve ma intenso.........

Sentiero classificato EE sentiero alpinistico per esperti, obbligatorio il casco.

Quei luoghi sono stati percorsi dalle truppe dei due eserciti nella Prima Guerra Mondiale, e il Sengio della Sisilla fu un osservatorio ottimamente attrezzato, per osservare il sottostante passo Campogrosso.
Tutta la zona è disseminata di trinceramenti, osservatori e gallerie.
La storia più recente è stata scritta più felicemente percorrendo e creando nuove vie alpinistiche da Gino Soldà, valente alpinista recoarese.
Celebre è la via Soldà sul Baffelan, la quale ancora adesso viene salita da alpinisti che vogliono provare le stesse emozioni del suo ideatore.
Il percorso Gps si può scaricare QUI su Wikiloc.











2 commenti:

  1. Complimenti per il tuo Blog.Buona Montagna e Felice Vita da Dorino.Ciao

    RispondiElimina
  2. Ti ringrazio dei complimenti e contraccambio.
    Ciao

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

.....

Free counters!

Disclaimer

Il solo fatto di accedere alle pagine comporta la completa accettazione dei termini e convenzioni d'uso qui sotto specificati.
Se non si concorda con quanto espressamente descritto, si prega di interrompere l'accesso.
I contenuti del blog sono protetti dalla normativa vigente sui diritti d'autore.
Ogni riproduzione, anche parziale dei testi e delle immagini è vietata, salvo autorizzazione.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicita', pertanto, non puo' considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001 , alcune immagini, filmati, articoli, citazioni inserite in questo blog possono essere tratte da internet e da altre fonti esterne, qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a giotto.geo@gmail.com e saranno immediatamente rimosse.
Le attività dell'alpinismo, arrampicata ed escursionismo sono pericolose se effettuate senza preparazione fisica, teorica e senza la adeguata attrezzatura, possono quindi creare danni a se stessi ed alle persone che condividono e sono coinvolte nell'attività.
Chi volesse percorrere gli itinerari descritti è tenuto ad assumere le rituali informazioni necessarie per la sicurezza in loco o presso associazioni escursionistiche della zona, nonchè dotarsi di aggiornata carta topografica e della attrezzatura adatta.Per la difficolta' che presentano le escursioni vi invitiamo a farvi guidare solo ed esclusivamente da Guide esperte ed ufficialmente autorizzate dalle organizzazioni preposte alla certificazione delle stesse.
Le tracce gps pubblicate sono da considerarsi indicative ed una semplice informazione di sviluppo del percorso, un utilizzo improprio delle stesse può risultare fuorviante ai fini dello sviluppo in sicurezza del percorso.
Declino inoltre ogni responsabilita' per gli eventuali errori, inesattezze ed indicazioni riportati nel blog e per gli eventuali danni ed incidenti da essi derivanti.
Si declina ogni responsabilità per i contenuti di eventuali siti raggiungibili attraverso collegamenti (link) presenti all'interno del presente blog. Essi sono inseriti al solo scopo di fornire un servizio più completo in termini di informazioni. Il loro utilizzo è effettuato d'iniziativa propria del singolo visitatore.
Nessuna informazione personale è automaticamente raccolta sui visitatori del blog, si informa che possono essere automaticamente acquisite informazioni sulle modalità di connessione dei visitatori al fine di fornire
una ottimale visualizzazione del blog.
Esse sono : informazione sul tipo di browser utilizzato, il tipo di sistema operativo e il nome dell'internet service provider del visitatore, quantita' di visite e relative statistiche, solo ed esclusivamente in forma generale e non individuale.